La sicurezza di tuo figlio non è un gioco | Casualplay

La sicurezza di tuo figlio non è un gioco

10 Maggio 2016

Da quando nascono, noi genitori ci attrezziamo a guidare e proteggere i nostri figli da ogni cosa che possa essere rischioso. Gli insegnamo a non attraversare la strada quando il semaforo è rosso..., gli facciamo indossare un casco quando vanno in bicicletta per paura che cadano e possano farsi male..., quando iniziano a nuotare li forniamo di salvagente per aiutarli affinchè non abbiano paura dell’acqua...Pertanto...perchè....e solo per risparmiare un po’ di soldi acquistiamo seggiolini per auto di seconda mano su internet  ?

E’ vero che acquistando un seggiolino auto su un sito di vendita on-line noi risparmiamo un po’ di soldi, però allo stesso tempo ci perdiamo quelle informazioni fondamentali che un negoziante professionista sa darci facendoci toccare con mano il prodotto e consigliandoci la più adeguata per nostro figlio.   Acquistando un seggiolone di seconda mano nessuno ci assicura che non abbia già assorbito un impatto. Vale realmente la pena questo investimento economico  ?

Nei libretti delle istruzioni alleghiamo le avvertenze di sicurezza quali:

  • Garantiamo la sicurezza del prodotto quanto è utilizzato dal primo acquirente, non utilizzare mai seggioloni auto usati
  • Dopo un incidente il seggiolone deve essere revisionata o cambiata
  • Ricorda che lei è il resonsabile della sicurezza del suo bambino


Non lo scriviamo invano....la sicurezza di tuo figlio nella tua auto è la cosa più importante!

Da Casualplay raccomandiamo che MAI si acquistino seggiolini auto di seconda mano su internet.

La vita di tuo figlio può dipendere da essi.
 

Aggiungi un commento

Entradas recientes

23 Giugno 2017

Play mantiene le certificazioni di Gestione della Qualità ISO 9001:2008 e Gestione Ambientale ISO 14001:2004

21 Novembre 2016
Gravidanza

Ricorda la tua gravidanza a colori con il belly painting

1 Agosto 2016
Blog Casualplay

Moda mare per donne incinte

13 Luglio 2016
Blog Casualplay

Recupero post-parto con la ginnastica ipopressiva